“Il Mio Viaggio: Da Medaglia d’Oro a Direttore Nazionale delle Vendite in Quattro Decenni,”

Sto condividendo il mio primo articolo, pubblicato all’inizio del 2020 e incentrato maggiormente sul mio lato personale. L’articolo è stato leggermente aggiornato e rititolato per adattarsi ai tempi presenti. È tutto vero e, in sintesi, rappresenta la mia breve biografia. È una lettura interessante!

Un cambiamento drastico dal 1988 a oggi:

I miei pensieri tornano al 1988, quando mi è stata assegnata la Medaglia d’Oro:

A 27 anni, frequentavo il corso serale di gestione aziendale a Ludhiana per un Corso di Specializzazione in Marketing e Gestione delle Vendite (PGDMSM) presso il Bharatiya Vidya Bhavan, un istituto rinomato all’epoca. A differenza di oggi, molti college di gestione non offrivano il titolo di MBA. Ero entusiasta di aver ottenuto il 70,50% dei voti complessivi e di essere il miglior studente. Ricordo quei giorni di 34 anni fa, quando era considerato un grande successo, e mi è stata assegnata la Medaglia d’Oro dall’allora Vice-Cancelliere, Prof. G S Randhawa dell’Università Guru Nanak Dev di Amritsar.

Medaglia d’Oro assegnata dal Prof. G S Randhawa, VC-GNDU a Ludhiana nel 1988. Lavoravo anche contemporaneamente in un’azienda farmaceutica:

Il bello è che lavoravo in un’azienda farmaceutica dove dovevo lavorare prima delle 15.00 ogni giorno, poiché nel Punjab non era permesso alle aziende farmaceutiche di lavorare sul campo dopo le 15.00. Il resto della giornata era impegnativo per un giovane come to me, che lavorava a centinaia di chilometri dal suo stato natale di J&K. I miei amici si univano ai club e alcuni trascorrevano il tempo facendo trading alla Borsa di Ludhiana, ma io preferivo frequentare il college serale di gestione, dedicando quattro ore dalle 17.00 alle 21.00 nei giorni feriali.

Quel periodo era sereno e lento rispetto all’era digitale attuale.

Ripensando a quei tempi rispetto all’era digitale di oggi, vivevamo in un’epoca molto più serena, lenta e arretrata. Per una telefonata, dovevo andare nel soggiorno del mio padrone di casa per usare il telefono fisso.

La dipendenza dell’uomo da internet lo ha reso apatico:

Un cambiamento significativo di oggi è la rivoluzione digitale. Le persone sono così assorbite da se stesse che difficilmente danno la priorità ad altre attività essenziali. Sebbene siano aggiornate, ritengo che le loro capacità creative siano state soffocate a causa della loro pesante dipendenza da internet. Nonostante abbiano una memoria acuta, la loro dipendenza dalle fonti di informazione online li ha resi troppo apatici.

Le fasi della mia carriera dal 1988 fino al mio pensionamento:

Ho continuato come Rappresentante Medico con la mia azienda a Ludhiana per circa nove anni e, dopo essermi sposato nel 1989, mi sono trasferito a Delhi su richiesta nell’ottobre 1990. Dopo diversi anni nelle vendite, nel 1996 sono stato promosso a Direttore Regionale con sede ad Amritsar, dove sono rimasto fino al 2000, e poi sono tornato a Delhi dove la mia famiglia viveva da sola da quattro anni. Nel 2003 sono stato promosso a Direttore di Zona e dopo altri quattro anni, nel 2007, ho ricevuto ulteriori responsabilità come Direttore delle Vendite per quasi undici stati escluso l’UP. Nella storia della mia azienda “Himalaya”, ho avuto il mandato più lungo di quasi 12 anni come Direttore delle Vendite in due SBU. Infine, nell’aprile 2019, sono stato promosso a Direttore Nazionale delle Vendite, un traguardo significativo. Da un umile inizio come Rappresentante Medico, la mia carriera mi ha portato al livello di Direttore Nazionale delle Vendite in quasi quattro decenni, fino al mio pensionamento nell’ottobre 2019.

Credevamo nel restare in un solo lavoro e rafforzare la nostra posizione, mentre la nuova generazione crede nel cambiamento frequente di lavoro:

Racconto la mia carriera per evidenziare i cambiamenti drastici nei tempi e nell’approccio delle nuove generazioni verso le carriere. Credevamo nel crescere forti in un solo luogo, mentre la generazione di oggi crede nel cogliere le migliori opportunità e muoversi rapidamente nella loro carriera. Non credono nel restare in una sola organizzazione e nel suo sistema di valori, invece aspirano a salire rapidamente, aderendo alla mentalità della sopravvivenza del più adatto. Questi giovani professionisti, durante il loro MBA o altri studi, affrontano sfide nell’ambiente esterno e i loro processi di collocamento definiscono il loro calibro e i percorsi di carriera.

La forza lavoro moderna cerca le migliori opportunità disponibili e cambia lavoro frequentemente per salire rapidamente nella loro carriera. La mentalità prevalente ruota attorno all’idea che la crescita e il successo possono essere raggiunti cogliendo prospettive favorevoli. Le opportunità sempre crescenti e l’ambiente competitivo contribuiscono a questo cambiamento di prospettiva, rendendo difficile per gli individui aderire a una singola organizzazione e al suo sistema di valori.

Sono cresciuto insieme alla crescita della mia azienda, passando da meno di 50 crore di rupie negli anni Ottanta a 3000 crore oggi:

Mail dal Presidente dopo il mio pensionamento.

Nel mio caso, ho offerto i miei migliori servizi alla mia organizzazione, che è cresciuta significativamente nel corso degli anni. Quando mi sono unito nel 1982, “Himalaya” non aveva ancora superato i 50 crore di rupie di vendite, ma quando mi sono ritirato il 31 ottobre 2019, l’azienda aveva superato i 3000 crore di vendite. Questo è stato motivo di grande orgoglio per me. Il mio presidente, Mr. M. Manal (Himalaya), mi ha scritto una lettera personale al mio pensionamento, definendomi il vero “Guerriero” che ha contribuito a costruire le solide mura di Himalaya nel corso degli anni. Questo riconoscimento è stato il miglior regalo di pensionamento che potessi ricevere e lo custodirò profondamente.

Immaginate la generazione attuale che rimane in una sola azienda anche solo per metà del mio mandato di 38 anni:

Al giorno d’oggi, la nuova generazione potrebbe non considerare nemmeno di trascorrere metà del mio mandato di 38 anni con una sola azienda. Preferiscono “saltare” da un lavoro all’altro per raggiungere rapidamente la vetta. Mio figlio, dopo aver completato il suo MBA a Hyderabad con lode, ha già cambiato tre organizzazioni ed è ora in una posizione migliore. Se mi chiedete come ha fatto, direi che ha fatto il 100% correttamente secondo le esigenze e gli scenari di mercato, adattandosi accuratamente alla nicchia attuale.

Non ero davvero soddisfatto al momento del mio pensionamento.

Riflettendo sui miei livelli di soddisfazione lavorativa, direi che avrei potuto dare di più e meglio per la mia organizzazione. Dipende da come le persone gestiscono le risorse e fino a che punto pensano di poter estrarre il meglio dalla mia esperienza.

Nessun rimpianto dopo la pensione perché i tempi migliori devono ancora venire:

Sento che avrei potuto contribuire di più durante il mio mandato, ma è lì che le persone al comando dimostrano il loro calibro. Nessun rimpianto.

In conclusione, i miei pensieri sui cambiamenti drastici dal 1988 a oggi offrono una visione completa delle significative trasformazioni avvenute durante questo periodo.

PercorsoProfessionale #SuccessoNelleVendite #CrescitaProfessionale #RivoluzioneDigitale #EquilibrioLavoroVita

Lascia un commento